SAMBUCUS NIGRA

fiori, foglie, corteccia, frutti

Proprietà Principali
La corteccia profonda ha proprietà antiedematose, purganti e lassative. A dosi elevate provoca nausea e vomito. Le foglie fresche sono lassative e risolventi.
I fiori sono sudoriferi, pettorali, diuretici, rinfrescanti, galattogoghi; i frutti sono antivomitivi, lassativi, antinevralgici.
Indicazioni
Uso interno
Infezioni respiratorie, tosse, bronchite, stato influenzale, cistiti, uretriti, pieliti, litiasi urinaria, edemi da ritensione, emorroidi, sciatalgie, dermatosi, reumatismi cronici e infiammatori.

Uso esterno
L’infuso di fiori di Sambuco serve per la pulizia della pelle, può anche essere aggiunto all’acqua del bagno per la sua azione tonificante, stimolante, astringente, emolliente e rilassante.
Le maschere facciali ai fiori di Sambuco, Tiglio e Camomilla migliorano il colorito della pelle.
Il suo impiego è ideale per pelli semi-grasse.
E’ considerato un topico utile in caso di foruncoli, nelle emorroidi e nelle bruciature, diluito in acqua per lavaggi o impacchi.
Effetti collaterali
La corteccia fresca e i frutti immaturi possono essere causa di avvelenamento.
Posologia
Per uso interno: 15/20 gocce 2/3 volte al dì, ai pasti, diluite in acqua.
Per uso esterno: alcune gocce in applicazione locale o veicolato in olio vegetale.
Attività Sinergiche
  • Dermatosi
  • Arctium L.
  • Agrimonia E.
  • Calluna V.
  • Reumatismi cronici
  • Erigeron C.
  • Spiraea U.
  • Litiasi urinaria
  • Chrysanthellum A.
  • Edemi da ritenzione
  • Spiraea U.
  • Tosse
  • Malva S.
  • Cistiti
  • Calluna V.
  • Vaccinium M.