SALVIA OFFICINALIS

Proprietà Principali
La Salvia è considerata fin dall’antichità una panacea.
Le sue attività principali sono eupeptiche, antispasmodiche, antisettiche, cicatrizzanti, emmenagoghe, colagoghe, coleretiche.
Dimostrata attività antiossidante ed antimicrobica.
Si impiega nel trattamento di turbe digestive (pesantezza epigastrica, lentezza digestiva, meteorismo, flatulenza.
Sarebbe inoltre efficace nel trattamento di sintomi dovuti al ciclo mestruale ed alla menopausa. Preparati a base di Salvia si rivelano efficaci nel combattere l’eccessiva formazione di catarro nelle forme bronchiali.
Indicazioni
Uso interno
E’ indicata in casi di deficit immunitari, malattie autoimmuni, sterilità, disturbi climaterici.
Pianta antisudorale per eccellenza.

Uso esterno
E’ indicata per le flogosi delle mucose orofaringee, faringiti, laringiti, tonsilliti, come astringente ed antisettico in gargarismi e colluttori; agisce nelle infiammazioni ed emorragie gengivali e nell’igiene dentaria e generale.
Afte boccali, gengiviti, stomatiti, herpes labiale, nevralgie dentarie, punture di insetti sono alcune delle indicazioni per cui trova applicazione topica.
Dal punto di vista cosmetico manifesta azione dermo-purificante, deodorante, stimolante e rassodante, per cui può essere impiegata nella cura dei capelli grassi, della pelle grassa, untuosa, seborroica ed impura e di quella rilassata.
Trova impiego anche per bagni antifatica, regola la produzione sebacea e il sudore (in pediluvi, per ridurre la sudorazione dei piedi).
Agisce come tonico del cuoio capelluto, antinfiammatorio.
Aggiunto alla crema da notte, favorisce il ringiovanimento della pelle; aggiunto allo shampoo, promuove la ricrescita dei capelli.
Inoltre in frizioni sull’addome per i disturbi della menopausa e in applicazioni locali per le infiammazioni cutanee e per la pelle grassa.
La sua capacità liposolvente ne permette l’uso nella cellulite nodosa e compatta.
In impiastri, agisce per i morsi di insetti, dermatosi, eczemi, piaghe ed ulcere.
Tonico dei tessuti, è rassodante, stimolante connettivale.
Precauzioni d’impiego
Evitare l’uso dell’olio essenziale puro e degli estratti alcolici in gravidanza e allattamento (azione convulsivante).
Non impiegare per periodi prolungati.
Controindicata in caso di insufficienza renale ed instabilità neurovegetativa.
Posologia
Per uso interno: 15/20 gocce 3 volte al dì, ai pasti, diluite in acqua.
Per uso esterno: alcune gocce in applicazione locale oppure veicolato in olio vegetale sulla zona interessata.
Attività Sinergiche
  • Amenorrea
  • Artemisia V.
  • Traspirazione incessante
  • Urtica U.