GINKGO BILOBA

Proprietà Principali
Emoreologico - circolatorio.
Le foglie del Ginkgo Svolgono in generale un' azione importante sul distretto vascolare, migliorando la circolazione cerebrale ed agendo sulle diverse turbe funzionali quali vertigini, disturbi della parola, turbe emotive e psichiche, memoria, instabilità dell'umore. Si adatta molto bene a tutte le patologie vascolari cerebrali di natura organica e funzionale.
Diminuisce il rischio di trombosi, ictus, infarto; anche il distretto vascolare periferico riceve un effetto positivo sul perimetro di marcia dei "vascolari".
Migliora anche l'ischemia cardiaca.
Presenta inoltre attività nei confronti dei radicali liberi, così come nei confronti del PAF.
Indicazioni
Uso interno
Turbe legate alla senescenza e, come preventivo nelle patologie vascolari relative: trombosi, aterosclerosi, vasculiti, ictus, infarto, ischemia cerebrale, turbe psichiche organiche e non, acufeni e ronzii auricolari, sindromi vertiginose, malattia di Raynaud.
Per la sua attività piastrinica, nell'asma bronchiale e nelle allergie PAF-dipendenti.

Uso esterno
Si segnala un uso collaterale per via topica con estratto fluido di Ginkgo in soluzione fisiologica per istillazioni nasali nei casi di rinite allergica.
Posologia
15/20 gocce x 2/3 volte al dì, ai pasti, diluite in acqua
Attività Sinergiche
  • Trombosi
  • Melilotus O.
  • Vinca M.
  • Chrysanthellum A.
  • Spiraea U.
  • Aterosclerosi
  • Cynara S.
  • Chrysanthellum A.
  • Salix A.
  • Ronzii auricolari
  • Cimicifuga R.
  • Vinca M.

per approfondimenti clicca qui