GENTIANA LUTEA

radice

Proprietà Principali
I principi amari della genziana sono utili per stimolare e bilanciare la secrezione dei succhi gastrici e biliari, la cui carenza è causa di malessere, sonnolenza, mal di capo, fermentazioni intestinali; per aiutare l’assimilazione del cibo, la ripresa dei convalescenti e dei soggetti deboli ed anemici. L’altra proprietà fondamentale della genziana, grazie al suo principio attivo, la genziopicrina, è quella di essere un buon febbrifugo utile soprattutto per febbri malariche e intermittenti. La radice è un ingrediente fondamentale per preparare i liquori.
Indicazioni
Epatopatie e enteropatie, clorosi, anemia, secchezza delle fauci, stanchezza generalizzata, inappetenza, dispepsia e atonia gastrica e intestinale, meteorismo, convalescenza, scrofolosi, gotta, malaria, tubercolosi, diarrea, parassitosi intestinale.

N.B. controindicata nella diatesi emorragica e nella pletora.
Posologia
20/30 gocce x 2/3 volte al dì, prima o dopo i pasti, diluite in acqua, secondo indicazione medica
Attività Sinergiche
  • Tonico-Ipertensivo
  • Humulus L.
  • Magrezza-Anemia
  • Urtica U.
  • Vermifugo
  • Thymus V.
  • Febbrifugo
  • Spiraea U.
  • Salix A.
  • Lavandula O.
  • Eucalyptus G.
  • Borago O.
  • Coleretico-Colagogo
  • Taraxacum D.L.
  • Cynara S.