CYNARA SCOLYMUS

foglie

Proprietà Principali
Il Carciofo protegge la cellula epatica come il Cardo ed è un drenante epato-renale come il Crisantello Americano. La cinarina abbassa il tasso di colesterolo ed è utilizzata nella iperlipidemia ed ipertrigliceridemia.
Per la stretta correlazione che esiste tra colesterolo ematico e calcolosi biliare, si potrebbe spiegare l’efficacia del carciofo nel trattamento della litiasi biliare.
Indicazioni
Uso interno
Coleretico e colagogo, diuretico, antipercolesterolemico antiazotemico, antilitiasico, obesità, diabete.

Uso esterno
In cosmetica il Carciofo ha dimostrato una marcata azione bioattivante cutanea attraverso applicazioni esterne, particolarmente indicate per normalizzare le pelli impure e con foruncoli. E’ una pianta dall’azione disintossicante e stimolante della circolazione del sangue, migliora il colorito al volto.
Se ne consiglia l’uso in concomitanza ad alcune gocce di olio essenziale di Limone, veicolato da un olio vegetale di base.
Impacchi sul viso e collo per 20 minuti stimolano la circolazione del sangue, migliorano il colorito e il ricambio delle cellule.
Effetti collaterali
Non se ne conoscono alle dosi terapeutiche.
Posologia
Per uso interno: 15/20 gocce 2/3 volte al dì, ai pasti, diluite in acqua.
Per uso esterno: alcune gocce in applicazione locale o veicolato in olio vegetale.
Attività Sinergiche
  • Coleretico
  • Mentha P.
  • Tilia E.
  • Taraxacum D.L.
  • Ipoglicemizzante - Ipocolesterolizzante
  • Taraxacum D.L.
  • Betula A.
  • Chrysanthellum A.
  • Harpagophytum P.
  • Diuretico
  • Betula A.
  • Taraxacum D.L.