STERILITÀ

Esempio Terapeutico
  • E.F. di Lithospermum Officinale:
  • 20 gtt. 3 volte al dì
  • E.F. di Inula Helenium:
  • 10 gtt. 3 volte al dì
  • E.F. di Salvia Officinalis:
  • 20 gtt. 3 volte al dì

Accenniamo ad alcune piante che possono essere utilizzate per questo complesso e delicato capitolo, legato alla sterilità più per completezza didattica che per dare rimedi. Sicuramente le piante che citiamo in appresso hanno una documentata attività ormonale e talora inserite in un complesso terapeutico più ampio possono risultare di una qualche utilità. Senza entrare nella divisione e classificazione delle diverse forme di sterilità diciamo che l’E.F. di Lithospermum Officinale alla dose di 20 gtt. 3 volte al dì è usato nelle pazienti con sterilità ovulatoria e a sfondo ipertiroideo.

E.F. di Artemisia Vulgaris ed E.F. di Salvia Officinalis alle dosi rispettive di 20 e 10 gtt. 3 volte al dì sono usate nei casi di importanti squilibri ovarici e di sterilità a sfondo isteroide.

E.F. di Inula Helenium 20 gtt. 3 volte al dì nei casi di ipotiroidismo ed ipoipofisarismo.
E.F. di Gentiana Lutea 20 gtt. 3 volte al dì nei casi di insufficienza del corpo luteo.